logo-unpli-definitivo
© 2021 PROLOCO ALBEROBELLO
C.F. / Partita IVA 91051840725
PEC prolocoalberobello@pec.it
Cookies Policy | Privacy Policy
Web master Filippo Gigante
 
download
nuovologo2019

facebook
instagram

Cə sèimə? | I nostri eventi

logoceseime.jpeg

La Pro Loco, in occasione del 25° anniversario della iscrizione nella lista UNESCO dei Trulli di Alberobello, intende avviare un percorso di conoscenza e approfondimento della società civile che nel corso dei secoli ha costruito il nostro comune.

Il trullo è, in sostanza, il contenitore della nostra gente e su questa che la Pro Loco focalizzerà le sue iniziative nel secondo semestre del 2021.

 

Cə sèimə? (chi siamo?) è il tema del percorso.

Anna Longo sulle colonne del mensile locale "La Piazza" così si esprime: "Cesare Pavese affermava che “ un paese ci vuole…. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’ è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”.  

Ognuno di noi ha un paese nell’ animo perché è il luogo dove siamo stati all’ inizio della nostra vita, è la casa dove sono vissuti i nostri genitori, dove abbiamo trascorso l’infanzia, dove abbiamo giocato, dove abbiamo commesso i primi errori."

 

Ebbene la Pro Loco intende avere come principali protagonisti gli abitanti di questo paese. È nato così il logo di  Cə sèimə? che ci seguirà tutte le manifestazioni in programma nel 2021.

IL LOGO CE SEIME

Nel rendere graficamente il concetto del "chi siamo" abbiamo stilizzato tre elementi essenziali della nostra società: il fragno, il bosco di fragni dove la nostra città è sorta; il cono del trullo  e la famiglia. Nella vita sociale e culturale dobbiamo sempre partire da questi tre elementi: l'ambiente, il trullo e la famiglia per assumere decisioni ed interventi.

La Pro Loco intende dialogare su questo filone "con una lettura delle persone rappresentate nella foto su uno sfondo molto noto, rilevando, attraverso gli abiti, la postura ed altri dati, il carattere sociale, la ricchezza, la povertà e la cultura" come ha scritto l'arch. Carmelo Potì.

fotoepocaalberobellogruppobambini
locandinasanvito.jpeg

SAN VITO IN COREGGIA

 

Lunedì 14 giugno 2021 - ore 19.30

Sagrato della Chiesa di San Vito Martire in Coreggia

 

PROGRAMMA

- Saluto del Presidente della Pro Loco Nicola Redavid

- Saluto del Parroco don Francesco Sabatelli

- Saluto dell'Autrice Mariangela Palmisano

- Saluto del Sindaco avv. Michele Longo

 

- Mons. Giuseppe Favale , vescovo della diocesi di Conversano-Monopoli

"La devozione verso il santo e gli insegnamenti religiosi"

 

- prof. Pietro Sisto, docente di Letteratura italiana - Università "Aldo Moro" di Bari:

"Il culto e il ballo di san Vito tra storia e leggenda, tra sacro e profano"

- sig. Vito Laghezza, presidente della Consulta di Coreggia

"Cə sèimə?- chi siamo?. La testimonianza su la gente di Coreggia"

SAN VITO - LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO

 

Si è svolta il 14 giugno 2021 con la partecipazione di numeroso pubblico nella chiesa di san Vito Martire in Coreggia la presentazione del volume di Mariangela Palmisano  "Sulle tracce di san Vito".

Dopo il saluto del presidente della Pro Loco Nicola Redavid hanno preso la parola Mariangela Palmisano sui contenuti del volume e il suo impegno sociale a nome del santo, il sindaco di Alberobello avv. Michele Longo che ha sottolineato la validità del percorso della Pro Loco sul Cə sèimə?, si è proseguito con le riflessioni di  mons. Giuseppe Favale sulla sacralità e la fede verso il santo e del prof. Pietro Sisto sulla tradizione popolare legata la nome di san Vito e le varie manifestazioni.

 

Vito Laghezza, presidente della Consulta, ha rievocato la storia e la vita dei Coreggiani  con la consegna anche dell'album realizzato dalla Pro Loco in collaborazione con La Piazza alle autorità intervenute ed alla maestra Pina Colella Pezzolla che con le sue colleghe nel 1995 realizzarono un evento a ricordo del centenario dell'annessione della Coreggia ad Alberobello. Presenti fra gli altri il presidente della BCC di Alberobello Cosimo Palasciano  accompagnato dal direttore generale Vincenzo De Donato, l'assessore ai servizi sociali Anna Piepoli, il presidente del Comitato feste patronali Lorenzo Pugliese, i componenti del direttivo della Consulta, sacerdoti e fedeli.

sanvito
sanvitopolignano.jpeg

POLIGNANO A MARE

Nella giornata del 15 giugno il libricino di San Vito è stato donato al sindaco di Polignano a Mare, dott. Domenico Vitto, al  Dott. Vito Montanaro, direttore del dipartimento della salute della Regione Puglia,  al sig. Cosimo Pedote, presidente comitato feste patronali e ai sacerdoti. Tutti hanno molto apprezzato.

 

 

< Nella foto: Mariangela Palmisano e la figlia Anna Miccolis con il sindaco di Polignano a Mare Domenico Vitto e il sindaco di Alberobello Michele Longo

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder